• • • SENTIERI • • • SENTIERO DELLA FRANCIACORTA
 
 
 
SENTIERO DELLA FRANCIACORTA (percorso completo)
 
 
Santuario della Madonna della Stella m. 396 – Gussago m. 183 – Ronco m. 180 – Rodengo Saiano (Ponte Cingoli) m. 173 – Monte Delma m. 388 – Monte di Valenzano m. 341 – Camignone m. 220 – Fantecolo m. 267 – Monterotondo m. 260 – Bornato m. 220 – Stazione di Bornato - Calino m. 200 – Pedergnano m. 225 – Villa m. 233 – Rovato (Chiesa di S. Stefano) m. 200 – Monte Orfano m. 450 – Spina m. 192 – Palazzolo sull’Oglio m. 185
 
Sviluppo complessivo 35 chilometri
Tempo di percorrenza ore 12
 
 
SENTIERO DELLA FRANCIACORTA (prima tappa)
 
Santuario della Madonna della Stella m. 396 – Gussago m. 183 – Ronco m. 180 – Rodengo Saiano (Ponte Cingoli) m. 173 – Monte Delma m. 388 – Monte di Valenzano m. 341 – Camignone m. 220 – Fantecolo m. 267 – Monterotondo m. 260 – Bornato m. 220 – Stazione di Bornato m. 200
 
Sviluppo complessivo 20 chilometri -Tempo di percorrenza ore 6
 
SENTIERO DELLA FRANCIACORTA (seconda tappa)
 
Stazione di Bornato - Calino m. 200 – Pedergnano m. 225 – Villa m. 233 – Rovato (Chiesa di S. Stefano) m. 200 – Convento dell’AnnunciataCroce di RovatoCroce di CoccaglioCroce di ErbuscoCroce di Cologne m. 450 – Croce di Zocco - Spina m. 192 – Palazzolo sull’Oglio m. 185
 
Sviluppo complessivo 15 chilometri -Tempo di percorrenza ore 5
 
Alcune premesse
 
Il Sentiero della Franciacorta si sviluppa quasi esclusivamente in ambiente collinare ed utilizza principalmente strade campestri e sentieri.
 
E’ caratterizzato da scarsi dislivelli, il punto più alto è la “cima”, si fa per dire, del Monte Orfano (m. 450).
 
Siamo in Franciacorta, il sentiero passa a fianco di stupendi vigneti, in agosto carichi di bella uva matura. Forte la tentazione di assaggiare qualche grappolo…. ma deve essere solo una tentazione! Se vogliamo che il sentiero sia sempre percorribile (e non cintato e precluso agli escursionisti) dobbiamo rispettare la proprietà e, soprattutto, il lavoro degli altri.
 
Sono diversi gli appostamenti fissi di caccia (roccoli) che si attraversano o si lambiscono, soprattutto sul Monte Orfano, quindi prestare molta attenzione nel periodo di apertura della caccia, privilegiando, in questo periodo, i giorni di “silenzio venatorio” (martedì e venerdì).

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •
C.A.I. Sezione di Brescia Onlus - Via Villa Glori, 13 - 25126 BRESCIA - tel. 030321838 – Fax 0302416163 - P.Iva 01011000179 - Cookie policy